Cerca
 cerca informazioni o persone
 

Gli studenti iscritti ai corsi di studio attivati nel Dipartimento di Ingegneria Industriale che prevedano l’acquisizione di crediti (CFU) di tipo F e G per “Tirocinio” (vedi allegato 1 nel box di download) sono tenuti a svolgere tali attività secondo quanto previsto dai Regolamenti didattici dei singoli corsi di studio. L’attività di tirocinio NON può essere svolta sullo stesso argomento della prova finale di laurea.

La durata del tirocinio deve essere coerente con il suo programma formativo e con il numero di crediti previsti nel proprio corso degli studi come da tabella (Allegato 1). Il Delegato del Dipartimento può autorizzare un tirocinio con l’acquisizione di crediti di tipo F previsti nel proprio corso di studio, solo per lo svolgimento di un periodo di tirocinio pari ad almeno a 6 crediti, che potranno essere in parte o in tutto in soprannumero.

Agli studenti è data inoltre la possibilità di intraprendere un’attività di tirocinio non prevista dal proprio percorso degli studi secondo le modalità indicate nel Regolamento di Dipartimento per i Tirocini formativi (vedi box di download). In questo caso i crediti riconosciuti sono attribuiti in soprannumero.

Il tirocinio ha i seguenti obiettivi:

  • consentire allo studente un riscontro ed un arricchimento delle conoscenze apprese nel corso degli studi universitari;
  • contribuire alla formazione professionalizzante e specialistica dello studente universitario, mediante un’esperienza diretta nel mondo del lavoro e delle professioni;
  • agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro e delle professioni.

Il tirocinio consiste in un’attività di formazione e orientamento svolta presso un’azienda o presso un qualsiasi ente esterno.

Il tirocinio:

  • è regolamentato dalla legge n°196/1997 e dal successivo D.M. n°142/1998;
  • può essere attivato solo dopo la stipula di una Convenzione tra l’ateneo e il soggetto ospitante;
  • è svolto sempre sulla base di un Progetto formativo;
  • è a titolo gratuito;
  • non si configura come un rapporto di lavoro;
  • prevede che il tutor universitario ed il tutor aziendale seguano lo studente tirocinante e fungano da garanti.

Per attivare il tirocinio lo studente deve:

  1. scegliere un tutor universitario o chiederne l'assegnazione al Delegato del Dipartimento;
  2. individuare l'azienda o ente esterno con le modalità sotto indicate (il tirocinio non potrà essere svolto presso aziende/enti gestiti o controllati da parenti o affini entro il terzo grado. Il tutor aziendale non potrà essere un parente o affine entro il terzo grado);
  3. predisporre il progetto formativo in accordo col tutor universitario e il tutor aziendale che dovrà essere autorizzato dal Delegato del Dipartimento per l'attivazione del tirocinio;
  4. al termine del tirocinio deve redigere una relazione finale;
  5. se la valutazione finale dei due tutor è positiva, il tirocinio viene registrato e riconosciuto in termini di crediti formativi.

Informazioni per attivare uno tirocinio:

  1. I passi per attivare il tirocinio
  2. La bacheca delle offerte di tirocinio
  3. I bandi di tirocinio
  4. Per ogni informazione non presente sul Regolamento Tirocini o sul sito, contattare il Delegato del Dipartimento per i tirocini - prof. Stefano Rossi (e-mail: stefano.rossi [at] unitn.it

    ). Ricevimento su appuntamento (da richiedere via mail) lunedì dalle 9.00 alle 10.00.